Instagram è uno dei Social Network più popolari in questo momento, nonchè un’applicazione molto scaricata sugli smartphone (anche perché non si può usare da computer fisso).

Lanciata ai primi di ottobre del 2010, per qualche anno è stata abbastanza silente – io mi ero iscritta subito, ma vedevo poco movimento – poi negli ultimi due anni, grazie alla spinta di Facebook (che l’ha acquistato nel 2012) ha fatto il boom.

Per dare qualche riferimento: nel 2014 aveva 300 milioni di iscritti a livello mondiale, a Ottobre 2016 gli utenti registrati erano 400 milioni, ma dopo 2 mesi, ovvero a Dicembre 2016, gli iscritti sono arrivati a 600 milioni.

Se guardiamo questa bella infografica che mi è stata girata da Website Builder, si può vedere come la crescita di utenti vada di pari passo a quella dell’investimento da parte del colosso di Mark Zuckerberg in termini pubblicitari: prima l’apertura al mercato mobile con il lancio della App per Android, poi i post sponsorizzati a fine 2013,  e la possibilità di condividere piccoli video (inizialmente con il limite di 30 secondi, poi rimosso).

Fra la tante variazioni, quella più clamorosa e discussa, riguardo al cambio di logo: dalla fotocamera vintage al colorato logo arcobaleno.

La vera rivoluzione per gli utenti è stata l’introduzione delle Stories (agosto 2016) copiando la funzionalità più apprezzata dagli utenti di Snapchat – social network “rivale” capace di attirare 200 milioni di utenti, di fascia giovanissima – e integrandola di default per tutti. Dal canto mio quando arrivò in Italia, ero molto curiosa, e a distanza di mesi posso confermare che è molto utilizzata da bloggers e igers.

Interessante il profilo demografico degli utenti Instagram, ovviamente giovane, ma non per forza americano, anzi…

La quantità di foto postate ogni giorno, e di cuoricini lasciati, è impressionante. Su Instagram si condividono 95 milioni di foto e video ogni giorno.

E se pensate che sia solo un giochino per nerd, sappiate che c’è gente che ci guadagna un sacco di soldi.

Si stima che il 30% degli igers guadagni tra 50.000 e 75000 dollari l’anno. Ci sono personaggi come Zanna Van Dijk, che dal suo profilo riesce a farsi ingaggiare da aziende come Adidas, Tommy Hilfiger o Microsoft. Si occupa di fitness ed è seguita da più di 150.000 persone…

A Instagram invece la pubblicità rende 1.53 miliardi di dollari all’anno, poco più dell’8% del totale delle entrate pubblicitarie di Facebook (dati sul 2016).

Ma chi sono le persone con più followers su Instagram?

I numeri più incredibili li ottengono ovviamente le celebrità, che sono le più seguite su Instagram. In questo momento (inizio 2017) la star più seguita su Instagram è Selena Gomez (per chi non la conoscesse è un’attrice/cantante/modella nonché ex fidanzata di Justin Bieber). Vanta la bellezza di 113 milioni di followers.

Dietro di lei la tallonano Taylor Swift, Ariana Grande, Beyonce, Kim Kardashian… e poi finalmente un uomo, un calciatore, ovvero Cristiano Ronaldo.

Altre curiosità: quali sono i filtri più usati?

Nella moda il Kelvin e il Valencia, molto usato anche nella natura, mentre nel cibo va forte lo Skyline e l’Helena. In generale molto amato è il Clarendon.

Quali sono gli hashtag migliori?

Questi quelli generici:

E questi gli hashtag più usati nel mondo del food:

Quale giorno è il migliore per postare su Instagram? a che ora?

ecco qualche risposta…

A proposito: se volete seguirmi su Instagram, sono @Nellifirenze !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *