Umbriaontheblog: quando a raccontare e promuovere il territorio sono i blogger

Ho partecipato a un evento insolito e interessante: Umbriaontheblog.

La presidente di Confindustria Perugia-nonchè nazionale, donna intelligente, oltre che albergatrice (è AD del meraviglioso Park ai Cappuccini di Gubbio) ha capito una cosa molto semplice, che molti albergatori stentano a comprendere.

Per gli hotel:

  • è ora di cercare di slegarsi dal capestro dei portali e motori di ricerca (Booking, Expedia & C.) che sì portano tante prenotazioni, ma chiedono commissioni da paura.
  • è inutile andare alle fiere, che tanto non ci va più nessuno.
  • è arrivato il momento di cercare di intercettare visibilità e turisti in altro modo: un modo diverso, genuino, appassionato e spontaneo, quello dei bloggers.

E così è stato messo in piedi un gruppo/esperimento (ora si chiamano social media team) di travel bloggers con il compito di raccontare l’Umbria.

E’ stato buffo ritrovarsi in un pulmino, con tanto di brand sulla fiancata, con 12 ragazze (ebbene sì eravamo perlopiù donne) che hanno passato metà del tempo con l’iphone in mano a twittare, postare, taggare…

Mi sono sentita di colpo normale!

La cosa bella è stato vedere l’entusiasmo con cui ognuna di loro/di noi ha reagito agli stimoli che una regione incantevole come l’Umbria ci ha donato: che si trattasse della bellezza dei tetti di Gubbio dalla torre campanaria, o della delizia di certi piatti tipici umbri, passando per la dolcezza di alcuni personaggi degli antichi mestieri… ognuno di questi elementi è stato ripreso, fotografato, descritto, annotato, twittato in tempo reale.

Credo che gli organizzatori siano rimasti increduli e sorpresi nel vedere quanto web addicted siamo noi tutte!

Io personalmente mi sono molto divertita e per una volta mi sono sentita normale… in mezzo a (splendide) persone a me simili, che nella loro borsetta insieme al gloss lucidalabbra possono nascondere un carica iPhone!

Desidero ringraziarle tutte, perchè è stato veramente un piacere condividere con loro quest’avventura:

Fraintesa – non so se mi sono spiegata: fortunata blogger gattofila che grazie a un contest su Facebook, fra poco se ne va a fare la ranger in Australia! Mitica.

Comunicatestesso, blogger della scuola iphoneless, ma ugualmente pronta al tweet compulsivo, soprattutto se nei paraggi avvista qualche bel proprietario di aziende vinicole; una donna capace di desiderare una porchetta alle 10 del mattino! Ti stimo.

Travel’s Tales: i racconti e consigli di viaggio di una pisana doc, con cui ho condiviso una indimenticabile cena notturna in strane compagnie (meno male ci ha salvate il vino) e molti altri momenti ludici. Grande.

Travel to taste: ovvero unire il viaggio al cibo, quale scelta migliore? Ed è una vera viaggiatrice, se non percorre almeno 12.000 km non lo considera un viaggio! Se fosse una ricetta… ? Che forte.

Nomadi stanziali: da Pavia con furore, (ma non ditele che il suo risotto è delicato), un’osservatrice rubata dal mondo della tv per approdare felicemente sul web. Brava.

Discovering Umbria: pacata, silenziosa, tranquilla. Ma quando apre bocca vi sorprende con quante cose sa sull’Umbria e sul vino. Number one.

Viaggi Low cost: la twittatrice più veloce che ci sia, oltre che forse l’unica blogger ad avermi battuto sul tempo sul posting quotidiano. E’ la mia versione adriatica, si sente a suo agio fra vino e pc (presto mac). Anima gemella.

Brigolante: dall’America ad Assisi, una anglo-blogger dall’ironia pungente e la battuta pronta, capace di attaccar bottone con una tavolata di hacker al nostro fianco! Avanti.

E ancora grazie a Fabiola, simpatica farmacista con la passione dei viaggi (ne fa 4 all’anno), i due blog lovers (attenti a quei 2, quando meno ve lo aspettate vi schioccheranno un bacio), Jennifer che gira il mondo per lavoro (ora staziona dalle parti di Trivago), Sabrina, l’osservatrice esperta di turismo e Marzia la fotografa dello story telling.

Un ringraziamento speciale ad Alessio Carciofi, mente organizzativa dell’evento e uno a Mario Meli, inenarrabile, impagabile, unico e talentuoso fotografo del gruppo, le cui battute (involontarie?) hanno allietato il viaggio, regalandoci vere perle.

E per dimostrarvi che dico il vero, metto le foto più esplicative del soggiorno…

4 comments

///////////////
  1. fabio

    Io vi ho beccate mentre eravate di fronte a un #sagrantino25, un vino che mi ha colpito tanto l’anno scorso che sono stato al Festival Internazionale del Giornalismo che è salito nella mia top 10 dei vini preferiti. Avete fatto una grande e bella comunicaizone a Umbria on the blog, complimenti a voi tutte e ai pochi tutti uomini e ad Alessio Carciofi che ha partorito un’idea simile!

  2. Alessio Carciofi

    Ciao Fabio..ci hai beccato in flagranza di reato enograstronomico..un vero piacere “brindare” a Umbria on the Blog con #Sagrantino25! grazie per i complimenti..i veri protagonisti sono stati i “narratori”[blogger] : una vera esplosione di empatia e voglia di stare insieme: grazie ancora ragazze!! a presto Fabio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *