Sono stata solo un giorno al TBDI ma posso dire che era un evento davvero di alto livello e soprattutto finalmente incentrato sul mondo dei (travel) blog e del turismo online. Per una volta un palco dove nessuno ha pensato di fare polemiche contro Tripadvisor e dove nessuno si è lamentato della crisi (nel turismo). Al contrario, uno spazio dove persone appassionate di viaggi, ma spesso anche di marketing, comunicazione, promozione, seo, fotografia, video, hanno raccontato le loro esperienze e dato consigli sia ad altri blogger che agli operatori e alle istituzioni, per capire come raccontare il territorio e attrarre i turisti.

Un ringraziamento speciale a Fabrizio Todisco ed Emma Taveri, che hanno organizzato il tutto in brevissimo tempo (un vero miracolo), contattando e mettendo insieme travel blogger da tutto il mondo.

Io, come dicevo, purtroppo ho potuto fare soltanto una toccata e fuga, nella giornata di giovedì, durante la quale nella piccola, ma sempre affollata, Sala Noce si alternavano i più importanti blogger mondiali, capaci di trasformare una passione in un lavoro.

Ho ritrovato Ayngelina con il suo blog e il suo approccio così marketing oriented. Piccola, ma tosta. Veramente una ragazza in gamba. Ho rivisto Melvin che avevo intravisto alla BTO. Ho avuto modo di conoscere Kelley Ferro con mamma al seguito. In gamba anche lei.
E il duo Kate & Katja che hanno raccontato le loro diverse esperienze, dando ottimi consigli su come gestire la propria vita online, senza che questa distrugga la tua vita personale.

Grazie a Michael Hodson ho scoperto che esiste un’associazione per dare un qualche minimo di organizzazione e visibilità ai travel blogger. Pare che al momento ci siano solo 3 blogger italiani iscritti, beh molto presto ce ne sarà una quarta!

Ho apprezzato lo scatenato Joshua che con il suo sorriso a 74 denti ha invaso le slides e i video della sua presentazione.

E ho rivisto con gran piacere tutti gli amici blogger: la Fraintesa, Cristiano Guidetti, Federchicca, Sara Boccolini, francesca Campigli, Nicola Carmignani e molti altri.

Ho conosciuto Paola, una ragazza ligure simpaticissima e molto tosta, con la quale ho condiviso una cena a base di piadina romagnola (e cipolla!) e che fa delle foto davvero belle della sua Liguria.

Mi è molto dispiaciuta non potermi fermare: il secondo giorno era previsto il momento Meet your blogger, ovvero gli incontri stile speed date fra blogger e operatori del turismo. Sono curiosa di sapere com’è andata.

Aggiornamento:

Guardate il bel video del blog Mi prendo e mi porto via, venuti alla fiera con tanto di bebé in marsupio (mitici). Molto emozionante.

Potete leggere il post di Monica che spiega i lati “negativi” di questo evento, e quello di Patrizia con belle foto.

E sono ugualmente dispiaciuta di non aver seguito gli interventi di Alessio Carciofi, Girovagate, Marianna Marcucci e altri amici.

Sono rimasta impressionata anche dalla fiera di Rimini, immensa, e questa del TTG è davvero divertente con tutti gli stand che cercano di attirare attenzione nei modi più disparati. E che dire dei trasporti.. comodamente collegata a Rimini centro con il treno. Ho visto solo dopo che addirittura le frecce AV fermano nella stazione della fiera in questi giorni!

Altri ringraziamenti:
Il bellissimo hotel che mi ha ospitato, Dory hotel e suites, che mi ha messo a disposizione un intero appartamento!
Il ristorante NudeCrud, che con simpatia e professionalità ha sfamato una truppa di blogger affamati con piadine di ogni tipo.
Il produttore vinicolo Santini, che ci ha offerto un favoloso Sangiovese, raccontandocelo con un inglese romagnolo molto simpatico.
La guida, della quale purtroppo non ricordo il nome, che ci ha mostrato una Rimini diversa da quella che ci potremmo immaginare.

4 comments

///////////////
  1. Cristiano

    Ottima analisi!
    E ti aspettiamo nell’Associazione… siamo 3 gatti italiani, in 4 ci si diverte di più! 😀

  2. nelli

    Grazie Cris, ok promesso. Appena ho un secondo mi iscrivo!

  3. Ayngelina

    Aww thanks for mentioning me. Google Translate helped me understand the post and your words very very kind.

    1. nelli

      You’re welcome 🙂 it was a pleasure to meet you again.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *