Social media e turismo

Gianluca Arnesano di Frozenfrogs alla BTO mostra un bel video sui Social media

 facebook-uk.gif

youtube.gif

Le fan page su Facebook stanno crescendo: ogni giorno 20 milioni di utenti diventano fan di qualche pagina. Esempi di uso di fanpage nel turismo: Costa Crociere, Meridiana, Expedia, Turisti per caso, Lonely planet hanno trend di crescita per il numero di iscritti, le interazioni invece non crescono, anzi spesso vanno a calare. Le interazioni dipendono dai contenuti (di valore) e dagli aggiornamenti.
Le pagine ufficiali di Facebook delle aziende turistiche nazionali (Visit Spain, Visit Greece…): l’engagment rate è discontinuo. Mostrata la differenza fra la pagina della Grecia e quella della Romania.
Focus Grecia: dal 15 febbraio al 15 maggio analizzati blog, twitter, siti di news, FB, discussioni… usando come keywords “turismo + grecia” e “vacanze + grecia”, filtrando i risultati eliminando tour operator, portali di prenotazioni.

Elementi che posso misurare nelle conversazioni online:

destinazioni (Atene è quella più protagonista nelle conversazioni, seguita dalle isole, Rodi, Corfù, Santorini, ecc.)
come i turisti vanno nei posti (volo, traghetto, auto)
dove soggiornare (casa/appartamento, hotel)

Analizzando le keywords emergono quelle correlate alla crisi economica. Domande su Yahoo answers: “troveremo prezzi + bassi?” “ci saranno problemi a causa della crisi?“.

Studiando le conversazioni sulla Grecia e la Croazia su Twitter si vedono picchi di discussioni per la Grecia in coincidenza dei titoli sul giornale “Grecia nel caos”, anche twittate positive “come to greece, it’s safe!“.

Sui social media milione di persone esprimono opinioni, ma manca una voce ufficiale.

One comment

///////////////
  1. Pingback:Trend del turismo online 2010: intervento di Google Italia alla BTO | Elenafarinelli.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *