I cartoni animati sui profili di Facebook: un esempio di Viral Marketing spontaneo

Interrompo il flusso di interventi sulla BTO 2010 per parlare di una cosa che sta succedendo in questi giorni su Facebook e si sta diffondendo in maniera virale e assolutamente spontanea! Se siete entrati in questi giorni avrete notato un proliferare di immagini di cartoni animati (per lo più giapponesi).

All’inizio pensavo a una coincidenza, poi ho intercettato un messaggio che invitava a cambiare profilo con un’immagine che richiami la nostra infanzia, e di farlo nella settimana attuale.

Grande successo immediato come si vede dalla foto qui sopra e dalla parodia qui sotto (eh eh).

Interessante come nota una mia amica, che dal cartone animato scelto si capisce la generazione di appartenenza eh eh… Nella mia generazione vanno per la maggiore Lamù, Conan, Lady Oscar, Mila e Shiro, Ken il Guerriero, Candy Candy e Creamy.

Poi becco un post che dice che si tratta di un’opera di sensibilizzazione per la giornata mondiale dell’infanzia (il 20 novembre).

Interessante che contemporaneamente sta girando la richiesta di aderire facendo share sul fiocco giallo. Ovviamente questo non sta avendo lo stesso successo.

Quello che mi domando è… ci sarà un’iniziativa viral studiata dietro tutto questo? c’è un’azienda? un social team? non lo so, forse lo scopriro’. Ma quello che so è che come al solito il Viral Marketing funziona se la gente si diverte.

2 comments

///////////////
  1. Pingback:Tweets that mention I cartoni animati sui profili di Facebook: un esempio di Viral Marketing spontaneo | Elena Farinelli -- Topsy.com

  2. granello

    Oggi anche un’amica spagnola ha cambiato l’immagine del profilo e…indovina un po’? Cartoni animati anche a Barcellona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *