Quest’anno ho deciso di comprare quasi tutti i miei regali di Natale online. Sia per questioni di tempo, sia per risparmiare (soprattutto durante il Black Friday e il Cyber Monday) che per stressarmi meno nei negozi e centri commerciali (andare in certi luoghi nei giorni prefestivi equivale a fare un salto in un girone infernale!!!). Non ultima la comodità di ricevere tutto a casa!

Voglio fare questo post per chi vende: traete le vostre considerazioni! Vediamo se rispetto al post dell’anno scorso, qualcosa è cambiato.

Come requisito per la scelta del sito, oltre alla “sicurezza” della transazione – ahimè ho letto anche quest’anno di truffe online, come questa – che viene trasmessa in molti modi, ho valutato la facilità d’acquisto, la velocità di spedizione e possibilmente il fatto che le spedizioni fossero gratuite (anche se in genere concentrando gli acquisti in un colpo solo, si riesce a superare la tariffa minima per acquistare online) o comunque ben chiare.

Ovviamente più si è a ridosso del Natale più è importante la garanzia che il pacco arrivi in tempo.

Il re è stato Amazon, che con le sue politiche aggressive sui prezzi, la facilità di acquisto, la messaggistica rassicurante (il tuo ordine è partito, il tuo ordine è spedito, ecc.) e la profilazione della navigazione, mi ha convinto a lasciargli un sacco di soldi.

Poi ho acquistato alcuni regalini (anche per me!) su questo sito di prodotti tipici gastronomici dalla Sicilia. Un design pulito, belle foto, informazioni chiare, mi hanno convinto a fidarmi di un’azienda che non conoscevo.

Un altro sito molto ben fatto, pulito, chiaro e con belle foto è questo ecommerce di vino: so bene che non è l’unica enoteca online, ma mi ha trasmesso fiducia. Mi è piaciuto così tanto che poi abbiamo messo su una promozione che riguardasse i lettori del mio blog su Firenze.

Infine ho provato il sito Millefiori (non so se sia affidabile al 100% perchè ancora non ho ricevuto la merce) diciamo che a livello di messaggistica potrebbero migliorare. Finché non ordini non sai la data di consegna. Anche sulle descrizioni prodotti e sulla grafica sono un po’ carenti, per fortuna avevo le idee chiare io… altrimenti non avrei mai acquistato qui, perché non è per niente accattivante.

Per quanto riguarda l’abbigliamento a farla da padrone ahimè è Zalando: le sue politiche di reso sono così rassicuranti che non hai il timore di ordinare qualcosa che non ti stia. Se ci aggiungiamo le potenti e un po’ invadenti tecniche di re-marketing (ovvero il fatto di seguirmi tramite cookies in tutti i miei spostamenti sul web) si capisce perché alla fine uno cede e compra quel vestito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *