Gli altri interventi del primo giorno Convegno GT 2011

Gli altri interventi della prima giornata del CONVEGNO GT:

Leonardo Saroni (Booking.com) ha parlato di siti penalizzati da Google Panda nel settore turismo. Alcuni casi emblematici (spudoratamente orientati alle affiliazioni) con bounce rate altissimo, tempo speso sul sito molto basso, contenuto scarso e below the fold, sono siti che all’utente offrono poco valore aggiunto. Molti di questi siti sono stati penalizzati da Panda. Differenza fra siti informativi e transazionali.

Andrea Pernici ha analizzato alcuni casi nei quali siti meno autorevoli che offrono aggregatori di link rankano meglio dei siti ufficiali di news. E ha dato una semplice ma efficace soluzione! un sito di news deve fare ping! Ha anche parlato di come (non) usare il canonical (a volte si possono fare danni).

Andrea Scarpetta (Sems) ha parlato di white e black hat seo. Un intervento un po’ tecnico ma molto utile a tanti seo autonomi (interessante la differenza fra chi fa white hat e black hat seo). Fra le varie cose ha parlato di Spintext (rotazione a livello di carattere) immune persino alla prova tramite Copyscape (non lo becca!), di network di money-site fatti da seo black hat e di software per generare profili falsi su forum (X Rumer), commenti sui blog, e article marketing in maniera industriale!

Alessandro Martin di SEMS, miglior relatore dell’edizione 2010 del Convegno GT, fa il punto su come mantenere un certo progetto a un livello semplice. Accessibilità, Content Strategy (=strategia editoriale vuol dire definire un piano editoriale di 6 mesi-1 anno), Link building, Search verticals, Social media, Keyword research, Community management, Reputation tracking… sono tante attività che rendono complesso un progetto. Ma tanti falliscono, più sono grandi e più corrono rischi. Progetti sempre + grandi e complessi. Dobbiamo diventare bravi non solo a diventare bravi in questi ambiti, ma farli collaborare uno con l’altro. Keep it simple!

Dopo il coffe break un doppio intervento di Francesco Tinti e Deborah del Cortona: dall’uso di Adwords a scopo seo (a patto di settarlo bene) a un case study ancora in corso sull’uso di tecniche penalizzanti.

Chiude il convegno un brillante intervento di uno scatenato e ironico Alessandro Banchelli che sembra scherzare ma in realtà pesca a volontà dalle armi della persuasione.

Leggi anche:

Fabio Sutto parla di Link Popularity

Stuart Delta parla di Google Panda

Matteo Monari parla dei fattori importanti quando si deve ricevere un link

2 comments

///////////////
  1. Pingback:Migliorare il posizionamento con il linking interno | Elena Farinelli

  2. Pingback:Di cosa hanno parlato i relatori del Convegno GT 2011 | Elena Farinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *