Finalmente il Wi-fi “libero”

Dal 1 gennaio 2011 finalmente è stato abolito il Decreto Pisanu che ci obbligava a presentare carta d’identità nei posti pubblici che offrono la possibilità di navigare su Internet tramite Wi-Fi.

Una legge anacronistica che ci poneva fuori dal mondo, giustificata con una motivazione assurda (anti-terrorismo!), e complicava la vita a tutti.

Meno male…

Questo non vuol dire che ora avremo Wi-fi gratis e diffuso, ma almeno quei locali, ristoranti, negozi che vogliono offrire questo servizio non sono più obbligati a procedure farraginose. E forse aumenteranno quelli che permetteranno ai propri clienti di navigare gratis mentre aspettano di cenare, bere, comprare.

Se avete altri dubbi o domande sul WI-FI leggetevi l’articolo di Wired>>

2 comments

///////////////
  1. Silvia Volani

    Per fortuna qualche comune italiano ha già da tempo pensato di fornire l’accesso WI-FI libero e gratuito ai propri cittadini, in particolare quelle città dove si trovano numerose falcotà universitarie come Bologna e Trento. Ci auguriamo che adesso la strada sia spianata e si possa navigare gratuitamente anche a Firenze mentre si viaggia in autobus o rilassati su una panchina al parco.

    1. nelli

      me lo auguro anche io di cuore!!! anche a firenze ci sono alcuni punti wi fi free, speriamo aumentino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *