Corso SEO SWING: terza giornata

Nella terza mattinata del corso SEO SWING abbiamo parlato di siti in diverse lingue. L’impostazione della lingua in un sito puo’ essere fatta in molti modi, con effetti diversi sul posizionamento.

  • impostazione della lingua dei contenuti
  • elemento nelle url
  • parametro get
  • cookie
  • geotargeting via IP

La gestione delle lingue non dovrebbe essere affidata a sistemi non espliciti: è meglio affidarsi a elementi espliciti visibili (o parametri o nome di dominio di terzo livello).

Il linguaggio di un sito non è definito solo dai contenuti ma anche da fattori esterni che i motori di ricerca valutano per decidere se il sito è vicino o no a un certo target…

Uno degli errori più comuni in fase di progettazione di un sito: il sito nasce senza una chiara definizione di un target. A volte si fa il sito in inglese senza sapere a chi vogliamo vendere!! a monte bisognerebbe definire le nazioni di riferimento a prescindere dalla lingua.

Importanza dei contenuti pensati per target/Paesi diversi.

Vedi anche:

http://www.elenafarinelli.it/corso-seo-swing-secondo-giorno/

http://www.elenafarinelli.it/corso-seo-swing-prima-giornata/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *