Come gestire le critiche sulle pagine Facebook

Oggi durante l’evento di FiordiRisorse parlavo di pagine aziendali su Facebook e di come gestirle, soprattutto in caso di critiche.

Ho mostrato loro:

Mi pare che oggi su Facebook succede quello che succedeva tempo fa con i blog: le aziende preferiscono censurare e attaccare, piuttosto che aprirsi al dialogo.

Mattia mi ha segnalato questo caso, riportato da Ninja Marketing, di pessima gestione della pagina, da parte di Patrizia Pepe: di fronte alla nuova campagna WHERE IS PATRIZIA alcuni fan hanno protestato sulla magrezza della modella, tirando in ballo l’anoressia. Premesso che può essere lecita o non lecita la posizione dell’azienda (anche se il bello e brutto dei social networks è proprio questo: le persone parlano di quello che vogliono, non di quello che viene imposto alle aziende), quel che trovo assolutamente stupido oltre che dannoso all’immagine aziendale è una risposta come questa:

“sbagliate voi tutte”

Potevano dare la stessa risposta ma con altri toni.

Da notare che la peggior cosa di tutti è che hanno cancellato l’intera discussione: ho provato a cercarla, tornando a quella data, ma non c’è più. Meno male che i Ninja sono riusciti a salvare la schermata.

Chiudo segnalando l’ottimo sito (ancora in beta) di Alessandro Sportelli, con la possibilità di inserire e promuovere la propria pagina Facebook: http://www.page4fan.it/.

Aggiornamento: Patrizia Pepe chiede scusa! che siano sinceri o meno, bravi! E il caro Osvaldo non ha perso occasione per commentare eh eh …

7 comments

///////////////
  1. Pietro

    Cara Elena,
    ho seguito con attenzione il tuo corso ieri pomeriggio, per evidenti interessi personali!
    Mi è molto piaciuto il taglio e apprezzato la velocità….complimenti per tutto.
    Ho da chiederti una cosa.
    In un punto dici di mettere le info nella pagina di facebook (profilo della pagina) e metti tra parentesi di non dimenticare il http://…..è imporatnte? se si, perchè (in due parole)..
    Purtroppo il mio blog/sito, ha circa il 35 % dei siti referenti legato a Facebook e quindi ho necessità di ottimizzare, anche se http://www.automotivespace.it, si avvicina alla soglia delle 15.0000 pagine visitate in nemmeno 90 gg di pubblicazioni e “soli” 60 articoli pubblicati….

  2. nelli

    ciao Pietro
    grazie dei complimenti
    la pagina delle info su Facebook (che purtroppo cambia sempre) è quella che si chiama “info” sulla sinistra.
    in questo momento anche se metti l’http il sistema non lo considera un link cliccabile, ma c’è stato un tempo in cui senza non era cliccabile. l’unico posto dove vale è il luogo dove lavori se hai creato una pagina apposita.
    in generale consiglio sempre di scrivere tutto l’url completo…

    anche nei commenti compare per intero…
    magari qualcuno fa copia e incolla!

    ciao
    elena

    ps – bravo!

  3. Pietro

    ;)….grazie per il bravo…..
    Avrai notato che nel farti una domanda, ti ho appioppato il link del sito in modo che chi ti viene a visitare ci clicca sopra?….a questo ti riferivi per il bravo?….mica ti sarai offesa?…;)

  4. Pingback:WAS event 2011: primi 2 interventi della mattina | Elena Farinelli

  5. Pingback:Perche le aziende devono usare i social networks? Gianluca Diegoli e Jacopo Pasquini ce lo raccontano | Elena Farinelli

  6. Pingback:Seconda giornata al Be Wizard 2012 area Business | Elena Farinelli

  7. Pingback:Quando l'azienda si "distrugge" su Facebook da sola - Giornalettismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *