Settimana prossima (29 e 30 novembre) a Firenze ci sarà la quinta edizione di BTO, l’evento dedicato al turismo online. 

L’evento è così cresciuto che si è spostato in Fortezza da Basso.

Dopo l’edizione dell’anno scorso che ha visto più di 5000 presenze e 200 relatori non era facile proporre qualcosa che non deludesse le aspettative. Eppure pare dal programma che ci sono riusciti: 20 focus point che approfondiranno diversi temi che faranno il punto della situazione su 6 macro categorie: online, social media, mobile e app, reputation, social commerce e infine il brand index di FutureBrand che svelerà la competitività del “marchio” Italia.

Oltre a questo fra i players del turismo presenti ci saranno alcune delle più conosciute realtà del turismo 2.0 (Airbnb, HomeAway, Kayak, Gogobot, Kwikchex).

Fra le tavole rotonde e i keynote alcuni dibattiti interessanti come quello sulle OLTA che stanno sempre più “strozzando” gli albergatori, ma anche una riflessione su come l’effetto meteo possa incidere sulle prenotazioni. Oppure come misurare il ROI nelle campagne di Social Media Marketing.

A fianco delle conferenze anche interventi più “tecnici” come quello di Antonello Maresca: “come fare un sito per il mobile” con 50 € e in 50 minuti.

Giovedì 29 novembre ci saranno 3 presentazioni: il report sullo stato del travel online in Italia, firmato da PhoCusWright, una fotografia dello stato dei Social Media in Italia scattata da BlogMeter, e il panorama sull’universo del mobile e delle app, a cura di EyeForTravel.

Syusy Blady e Patrizio Roversi saranno i presentatori della serata di premiazione “HSA – Hospitality Social Awards” (18.30 del 29 novembre) dove verranno conferiti riconoscimenti alle migliori idee di social media marketing applicato al turismo e all’ospitalità.

Verrà consegnato anche un altro premio: il “Travelers’ Choice Wine Destinations Awards 2012” di TripAvisor: quest’anno verrà incoronata la Toscana, votata miglior destinazione europea da milioni di viaggiatori da tutto il mondo.

E tanto altro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *