Be wizard 2011: seconda giornata, area business

Trovo solo ora il tempo di fare un post sulla seconda giornata BE WIZARD 2011. Purtroppo non ho potuto bloggare live l’evento perchè… ero la moderatrice!

Mi hanno assegnato l’area BUSINESS (circa 250 persone) mentre nella main hall il tema era il turismo, nella nostra si è parlato di E-COMMERCE, ma anche di tematiche SEO da un punto di vista più tecnico.

2° giorno Be Wizard – area business

Mattinata

La giornata è iniziata con l’intervento dell’avvocato Guido Scorza. Finalmente qualcuno esperto in diritto delle nuove tecnologie, capace di capire le problematiche legali di un deep linking, di acquisti di domini in maniera “furbetta”, dei commenti anonimi sui blog, l’uso di un brand nei metatags o negli annunci Adwords. Mi è piaciuto, semplice e competente, credo che in molti si siano segnati il suo nome. Anche se ho saputo che nel pomeriggio, chiamato in causa sul tema delle recensioni anonime su tripadvisor abbia dato pareri un po’ diversi…

Dopo l’avvocato il secondo speech dell’ospite più atteso e amato al Bewizard: Avinash Kaushik, una persona che si conferma tanto alla mano quanto preparato. Ho avuto il piacere di poterci scambiare qualche parola durante i pasti (anno scorso mi chiese perchè gli italiano votano Berlusconi, quest’anno la storia di Ruby!) e l’ho trovato veramente una persona semplice e disponibile.

L’intervento di Avinash ha illustrato un modello in 7 passaggi che aiuta a definire non solo gli obiettivi, le strategie e gli strumenti di misurazione di qualsiasi progetto di marketing online; ma soprattutto vuole essere un metodo strutturato da seguire per capire se i miei investimenti sono corretti, se sto perseguendo la strada giusta. Partendo da domande molto semplici “cosa voglio ottenere dal mio sito web?” “quali sono le azioni che voglio ottenere?” si puo’ arrivare a definire obiettivi, KPI, target, segmenti, ecc.

7 steps measurement model to build a structured approach to online marketing by Avinash Kaushik

  1. Business objectives
  2. Goals
  3. Metrics
  4. Key Performance Indicators
  5. Target
  6. Dimensions
  7. Segments

Siamo rimasti un po’ dubbiosi che la realtà sia così facile come la dipinge lui, ma ho apprezzato la sua risposta alle mie perplessità: l’importante è insegnare alle aziende a ragionare in questi termini, poi il resto verrà. Ma è bene far capire alle aziende che non ha senso misurare solo gli utenti unici o le visite a un sito!!!

Terzo intervento della mattinata è stato quello di Marcus Tandler, scatenato e simpaticissimo seo tedesco. Tanto piccolo quanto energico, ha dato vita a una serie di siparietti comici con il traduttore, che hanno reso  il suo speech molto divertente, oltre che utile. Se nel primo intervento Marcus ha parlato dei fattori di ranking (contenuti, link e struttura del sito + bounce rate, CTR e intenzioni dell’utente), questa volta ci ha mostrato alcuni trucchi e consigli per una corretta link building.

Alcuni erano davvero creativi! come la storia della telefonata alla vecchietta che aveva il dominio parcheggiato da anni… Marcus ha anche elencato alcuni degli strumenti SEO che conviene usare: oltre al supercitato Xenu (e qui ho pensato a Piersante) ha parlato di Majestic Seo, Sistrix, Raven e i tool di Seomoz.

Ha terminato la mattinata un case study su Yoox, azienda italiana leader nell’abbigliamento (stando ai dati Netcomm di novembre 2010, fa parte dei 20 operatori che in Italia realizzano il 73% del fatturato e-commerce). Oltre alla crescita italiana (400 dipendenti e stanno ancora assumendo), la società si sta espandendo in tutto il mondo.

Mi sono accorta che questo post è già abbastanza lungo… quindi gli interventi del pomeriggio li metto in un altro post!

Se vuoi leggere quello che ha detto Marcus il primo giorno:

http://www.elenafarinelli.it/lo-speech-di-marcus-tandler-al-be-wizard/

Sempre su Be Wizard 2011 puoi leggere alcuni post con varie impressioni:

http://www.webcopywriter.it/news/la-mia-pagella-del-bewizard-2011/

Carina la pagella, condivido quella sui relatori, sarei un pelino più generosa sull’organizzazione anche se condivido alcuni punti critici.

http://www.danilopontone.it/seo-hotel/click-through-e-bounce-rate-determinanti-per-il-ranking/

Un amico, da tempo esperto di seo in ambito turistico, partendo da alcuni temi del be-wizard analizza e spiega alcuni concetti.

http://silviapapi.tumblr.com/post/3834491622/be-wizard-2011-due-giornate-da-ricordare

Che bello leggere le impressioni di una ragazza! Le 2 giornate sintetizzate con correttezza e completezza.

http://www.riccardoperini.com/be-wizard-2011-slide-citazioni.php

Ottimo insieme di link e account su relatori e moderatori, grazie Riccardo!

http://tdamarketing.wordpress.com/2011/03/13/be-wizard-2011-impressioni-a-caldo/

Le frasi celebri del Be Wizard!

http://www.comunicatestesso.com/2011/03/12/be-wizard-2011-turismo/

Altra ragazza che ha fatto 2 post dedicati alle due giornate Bewizard: mi piace il suo stile grafico, belle foto e molta personalità, come si richiede a una vera blogger!

5 comments

///////////////
  1. Silvia

    Grazie mille Elena per la citazione!
    Io ho seguito la sezione Business e ti faccio i miei complimenti per come hai gestito la giornata! Io esco molto soddisfatta!

    Ci si vede al prossimo evento e magari brindiamo di nuovo insieme! 😉

    1. nelli

      Grazie mille Silvia per le tue parole!! 🙂

  2. Pingback:Il pomeriggio dell'area Business del Bewizard | Elena Farinelli

  3. Stefano

    Grazie per la citazione. E complimenti alla moderatrice, non deve essere facile, hai gestito bene le situazioni.

    1. nelli

      figurati 🙂 grazie per il bel commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *